Ok

In primo piano

In primo piano
"Resto al Sud" - Autoimpiego
#Resto al Sud: dal 15 gennaio le domande a Invitalia
“Resto al Sud” 2019
12 Mln per i ''Pagamenti agroambientali''
2° Bando “Il sole a scuola”
Ad aprile i primi bandi PSR
Agevolazioni alle imprese
Agevolazioni alle imprese
Agevolazioni alle imprese
Agevolazioni alle imprese
Agevolazioni Cooperative
Agricoltura
Agricoltura - Bando Misura 126
Agricoltura Misura 124 del PSR
Agricoltura Misura 125 ASSE 1
Agricoltura: 15milioni di euro in arrivo
Agricoltura: 63 mln per rilancio settore
AGRICOLTURA: FORMAZIONE SCORTE
AGRICOLTURA: FORMAZIONE SCORTE
Agricoltura: Misura 112 PSR
Agricoltura: Pmi finanziamenti
Agriturismo
Aiuti alle commesse
Aiuti alle imprese
Aiuti alle imprese in fase di avviamento
Aiuti all'occupazione
Aiuti de minimis
Aiuti di Stato: nuova normativa
Aiuti per le imprese di Messina
Alluvione del 1 Ottobre 2009
Approvata la graduatoria dei Gal
Approvate le graduatorie
Artigiani: al via 4 Bandi!
Artigiani: riduzione INAIL
Asili Nido
Autoimpiego Invitalia:
Autoimpiego: seminario a Messina
Autoimprenditorialità Invitalia
Autoimprenditorialità: si cambia 'Nuove imprese a tasso zero'
Bandi Agriturismo
Bandi Artigiani
Bandi per Artigiani
Bando Biomasse
Bando commercio
Bando Commercio "a sportello"
Bando E-commerce 2006
Bando efficienza energetica per il Sud
Bando FIPIT 2015
Bando Imprese di Qualità
Bando imprese di Qualità
Bando INAIL ISI 2014
Bando INAIL ISI 2016
Bando ISI INAIL 2015
Bando macchinari: stop domande!
Bando RES: nuova proroga
Bando Res: prorogata la scadenza!
Bando ricettività turistica
Bando Start-up in arrivo dal Mise
Brevetti: finanziamenti al via
BUON LAVORO! Vademecum
Calabria: Giovani Imprenditori
Calabria: Il Prestito d'Onore
Camere di Commercio
Centri Commerciali Naturali
Centri Commerciali Naturali
Cinema
Commissione Europea
Comunicazione PEC entro il 29.11.2011
Consolidamento Passività Onerose
Consolidamento passività onerose
Contributi Videosorveglianza
Contributi agli esercizi urbani
Contributi alle imprese
Contributi autotrasporto
Contributi fino all'80%
Contributi in conto interessi alle imprese
Contributi INAIL
Contributi micro imprese
Credito di esercizio
Credito d'imposta
Credito d'imposta Sicilia
Credito d'imposta Sicilia
Credito per investimenti
Da Artigiancassa 30 mln di euro
De Minimis a 500mila euro.
Diagnosi energetiche e SGE
Direttive Nautica da Diporto
Direttive porti turistici
Direttive Ricerca e Innovazione
Direttive turismo
Edifici pubblici e storici
Efficienza Energetica (POI)
Efficienza Energetica 2015
Energia dal sole
Finanziamenti imprese turistiche
Finanziaria 2008
Finanziaria 2008
Fondi all'imprenditoria giovanile
FONDI RESTYLING VIGNETI
FONDI RESTYLING VIGNETI
Fondi Ue: + efficacia & trasparenza
Fondo di Garanzia
Fondo di garanzia
Fondo di Kyoto
Fondo Garanzia
Fondo Innovazione Tecnologica
Formazione Professionale
Graduatorie Misura 4.15 A Por Sicilia
Guide
Guide
Impianti di videosorveglianza
Impianti sportivi
Imprenditoria Femminile
IMPRENDITORIA GIOVANILE
Imprese femminili e giovanili
Imprese in fase di avviamento (De Minimis)
Imprese turistiche siciliane
Imprese turistiche: presto bando
In arrivo 4 milioni di euro
In arrivo decreto e bando
INAIL 2010 - INCENTIVI IMPRESE
INAIL 2010 - INCENTIVI IMPRESE
INAIL: Bando ISI 2015
INAIL: bando Sicurezza
Inail: Bando Sicurezza 2011
Incentivi al Sud
Incentivi per i brevetti
Incentivi per il design
Incentivi per le certificazioni delle PMI
Internazionalizzazione
Invitalia: Autoimprenditorialità e Autoimpiego
Invitalia: esauriti i fondi
ISI AGRICOLTURA 2016
Legge 266/97
Legge 266/97
Legge 266/97: Bando chiuso
Legge 266/97: Incentivi automatici
Legge 488
Legge 488 e crisi economica
Legge 488/92 - Bandi 2006
Legge 488/92 - Bandi 2006
Mezzogiorno: Fondazione Sud
Microcredito Donne
Ministero Lavoro e Politiche Sociali
NEW!!! Credito d'imposta
NEW!!!! Credito d'imposta
NEWS! ZFU Sicilia Decreto direttoriale 16 giugno 2014.
Nuova Sabatini
Nuove agevolazioni fiscali
Nuove imprese
Nuove imprese a tasso zero
'Nuove imprese a tasso zero'
Occupazione giovanile
PESCA
Pesca
PMI vittime di mancati pagamenti
PMI: la 'Nuova Sabatini' in G.U.
PMI: Piano anticrisi UE
Poi Energia
Por Calabria
Por Sicilia 2000-2006
Por Sicilia 2007-2013
Por Sicilia 2007-2013
POR Sicilia: Direttive Artigiani
POR Sicilia: Direttive Artigiani
POR: presto bandi per artigiani e commercianti
POR2007/13: Direttive Alberghi
Portualita' Turistica
Posta Certificata obbligatoria
Premio "Oscar Masi"
Prevenzione e sicurezza
Produzione di biomasse
Promozione energie rinnovabili
Promozione energie rinnovabili
Provvedimenti per l'agricoltura
Ragusa, incentivi alle imprese
Recupero edifici centri storici
Reggio Calabria
Regione Sicilia
Regione Siciliana: Por 2007/13
Registrazione Marchi
Ricerca, da UE 7 mld investimenti
Ricettività alberghiera
Rilancio e sviluppo delle Pmi
Sabatini-Ter
Scadenza prorogata al 02 aprile!!!
Scuola. L'INAIL per la sicurezza
Scuola: Cultura della sicurezza
Semplificazione: impresa in 1 giorno
Sicilia antiracket
Sicilia/Artigianato
Sicilia/Pesca
Sicilia/Turismo
SICILIA/TURISMO
SICILIA/TURISMO
SICILIA/TURISMO
Sicilia: abolito art.17 Finanziaria
Sicilia: aiuti all'occupazione
Sicilia: attivato Numero Verde
Sicilia: attività commerciali
Sicilia: attività commerciali
Sicilia: Credito agevolato
Sicilia: Credito di imposta
Sicilia: occupazione
Sicilia: Ricerca e Sviluppo
Sicurezza - HACCP - Privacy.
Smart&Start al via
Sottomisura 4.01.b1 P.O.R. Sicilia
Sottomisura 4.02.b P.O.R. Sicilia
Sviluppo e Innovazione
Tirocini: Progetto IN.LA. Sicilia
Turismo: 125 mln per le imprese siciliane
Vendere in tempo di crisi
Visco Sud - Credito d'imposta
ZFU Regione CALABRIA
ZFU: in arrivo nuovi bandi
Zone franche urbane

Posta Certificata obbligatoria

Il decreto anticrisi ha reso obbligatoria la Pec per imprese e professionisti

Posta elettronica certificata

La posta elettronica certificata è un sistema mediante il quale inviare corrispondenza email con valore legale.

La posta elettronica certificata, conosciuta anche con l'acronimo PEC, è stata introdotta con il decreto legge n. 185 del 29/11/2008, convertito nella legge n.2 del 28/01/2009, che rende obbligatorio l'uso della Posta Elettronica Certificata per le aziende e i professionisti.

Tutte le nuove aziende hanno l'obbligo di comunicare almeno una casella di posta elettronica certificata al momento dell'iscrizione al registro delle imprese, le aziende già costituite hanno 3 anni di tempo dall'entrata in vigore della legge per comunicare la casella di posta elettronica certificata al registro delle imprese, per i professionisti il termine è di 1 anno.

La corrispondenza email inviata tramite Pec ha valore legale pari a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno, come stabilisce la normativa DPR 11 Febbraio 2005 n.68, con l'attestazione dell'orario esatto di spedizione. In caso di contenzioso, un messaggio email del tipo PEC garantisce l'opponibilità alle richieste di terzi. Inoltre, la Pec va nella direzione della digitalizzazione dei documenti aziendali e della dematerializzazione, in quanto non implica l'uso di materiale cartaceo.

Come funziona la posta elettronica certificata

Da un punto di vista funzionale il sistema PEC è del tutto simile a un messaggio email.

Il servizio PEC usa come la normale posta elettronica sia tramite programma client (ad esempio Outlook Express, Thunderbird ecc) che tramite webmail. A differenza delle normali email, la posta elettronica certificata garantisce la certezza legale della spedizione e della consegna del messaggio al destinatario.

I protocolli di sicurezza utilizzati nella Pec (POP3s, IMAPs, SMTPs ed HTTPs) eliminano il rischio di modifiche al contenuto della email e degli allegati. Tutte le comunicazioni sono protette, crittografate e firmate digitalmente. Questo livello di sicurezza garantisce la certezza che il messaggio inviato o ricevuto non possa essere contraffatto da terzi. Inoltre, la casella email certificata riduce il rischio di ricevere spam o virus tramite posta elettronica, in quanto la casella Pec è abilitata a ricevere soltanto messaggi certificati.

E' quindi consigliabile continuare ad utilizzare la propria casella email non certificata per ricevere email dall'estero e l'ordinaria amministrazione (es. messaggi da clienti privati) e la posta certificata per le comunicazioni aziendali ufficiali da parte dei propri clienti aziendali, fornitori, enti, professionisti ed aziende esterne.

Valore legale della ricevuta

Al momento della spedizione il provider rilascia una ricevuta che costituisce prova legale della spedizione del messaggio email.

Il provider del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna del messaggio.

In entrambi i casi i provider devono essere certificati e autorizzati all'utilizzo del sistema PEC.

Le ricevute comprovano al mittente che il messaggio è stato spedito, non è stato alternato durante la spedizione ed è stato consegnato integro al destinatario.

La ricevuta della posta elettronica certificata certifica anche la data e l'ora di spedizione e di consegna.

In caso di errore nella consegna, il provider avvisa il mittente del malfunzionamento indicando in quale fase del processo (attivazione, invio, consegna) si è verificato l'errore.

Le ricevute possono essere stampate ed archiviate informaticamente sul computer del mittente. Il provider ha l'obbligo di conservare per 30 mesi le ricevute di spedizione, consentendo al mittente la ristampa delle ricevute. La ristampa della ricevuta di posta elettronica certificata ha il medesimo valore legale della ricevuta originaria.

Chi può utilizzare la PEC

L'utilizzo della posta elettronica certificata è obbligatorio in Italia per le aziende ed i professionisti. Ciò non esclude che anche un privato possa avere una propria casella di posta elettronica certificata, da utilizzare in alternativa alle raccomandate postali, senza il ricorso al messaggio cartaceo e senza dover fare la coda agli uffici postali per la spedizione. La Pec può essere utilizzata da aziende ed enti pubblici per inviare circolari, direttive, comunicazioni, ordini, contratti, fatture, convocazioni, documenti ecc.

Ogni spedizione email di tipo Pec ha valore legale.

Quanto costa la posta elettronica certificata

Il costo di un messaggio di posta elettronica certificata è inferiore rispetto alla corrispondenza postale e alla spedizione di fax.

Generalmente la Pec ha un costo fisso annuale e non implica costi variabili di utilizzo.

Si può acquistare una casella Pec ad un prezzo medio di mercato oscillante dai 6 a 15 euro/anno.


Segnala ad un amico Versione stampabile
Note legali
DownloadDownload
Bandi e circolariBandi e circolari
Link utiliLink utili
GraduatorieGraduatorie
Finanziamenti europei
Il sito fà uso di cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, Continuando la navigazione, accetti integralmente la nostra politica sulla Privacy e utilizzo dei cookies
X
 P. I.V.A.: 02 763 420 839
Torna su